(un)fair
Vuoi saperne di più?
scrivici
Would you like to know more?
write us
E : INFO@UN-FAIR.COM

 

Follow us

Search

Dialoghi empatici – Programma di arti performative x (un)fair

Dialoghi empatici è il titolo scelto per il programma di arti performative di (un)fair 2024, curato da Alessio Vigni. Gli artisti chiamati a confrontarsi con gli spazi fieristici saranno: Ludovico Colombo, plurale e Martina Rota.
Con l’obiettivo di penetrare nella profondità delle relazioni umane, le tre performance analizzeranno, decostruiranno e narreranno varie sfaccettature delle relazioni tra esseri umani.
L’empatia sarà l’elemento che accomunerà le tre ricerche artistiche, ma anche il verbo narrante e invisibile di tutti questi lavori.
I tre artisti sono stati selezionati per i diversi ambiti di espressione che le loro performance indagheranno: Ludovico Colombo analizzerà i concetti di conflitto e confronto di una relazione, utilizzando i medium di voce e suono; la performance di plurale, invece, ribalterà il grado di consapevolezza dei visitatori, demolendo la pellicola di superficialità che troppo spesso appanna il giudizio sull’altro, e lo farà attraverso la parola scritta e un’azione partecipativa; con Martina Rota sarà il corpo a muoversi e a parlare, evidenziando come il piacere fisico possa essere considerato l’azione politica più efficace contro il dolore provocato da chi ci circonda.

Durante tutti e tre i giorni della fiera sarà possibile osservare le opere di Ludovico Colombo, plurale, Martina Rota e di Chiara Ventura grazie alla piccola esposizione, Dialoghi empatici, nello stand A1 a cura di Alessio Vigni.

 

Programma:

Luogo Comune – Plurale
ACQUOLINA -Martina Rota
Continental Rotten Sunset – Ludovico Colombo