(un)fair
Vuoi saperne di più?
scrivici
Would you like to know more?
write us
E : INFO@UN-FAIR.COM

 

Follow us

Search

La Lounge Diplomático ospita TETI, l'artista milanese noto al pubblico per le sue opere 'parlanti'. Tra opera partecipativa e performance live, TETI vi aspetta nella lounge Diplomático per creare un'opera con il vostro coinvolgimento: suggerite una parola - anche ispirati dall'assaggio del rum Diplomático - e diventerà un'opera d'arte che potrete portare a casa. Appuntamento alla Lounge & Talk Diplomático - primo piano. Opening night:

OPENING PARTY Serata su invito 7 Aprile 2022, dalle 18 alle 22 Apre le porte al pubblico la prima edizione di (un)fair. Preview delle 60 gallerie partecipanti. Performance musicali a cura di Le Cannibale: Tulioxi e Sally Bumps live. Inizia con la serata anche la (un)fair participatory dance collection parte del programma Moving a cura di A mas.ing.

A Choreographic Dance Experience for Art Goers - By A mas.ing (aka Masako Matsushita & Ingvild Isaksen) La prima edizione di (un)fair ospita Moving, un programma di esperienze performative per far sperimentare al pubblico nuove modalità di interazione con l'arte contemporanea, una serie di pratiche sviluppate nel contesto del progetto Dancing Museums - The Democracy of Beings.  MOVING è un visita-danzata, un’esperienza coreografica guidata per

L’arte contemporanea non è solo arti visive e le collezioni non sono sempre tradizionali. Trova in fiera l’artista con la t-shirt di Today’s (un)fair dance collection, scopri e contribuisci alla collezione di gesti, movimenti, azioni costruita durante (un)fair. La performance consente di aprire le conversazioni tra il performer e il visitatore. Mostra quale potrebbe essere la composizione istantanea che deriva dalla loro interazione, portando l'esecutore

Quanto vogliamo esporre ed esibire della nostra identità? Dove inizia e dove finisce il concetto di area pubblica e privata? Quali scelte facciamo che vanno poi a determinare la realizzazione di schemi? Prendete il tempo necessario. GEOGRAPHICAL MUSEUM OF HUMAN IDENTITIES è un’attività di geografia condivisa e limiti dello spazio. Riflette anche su questioni di sorveglianza, permessi, colori e compromessi. Partecipa al workshop che apre

Le Cannibale x (un)fair A cura di Le Cannibale, (un)fair presenta un interessante programma di live set:   GIOVEDI 7 APRILE - Dalle 18.30 alle 20 (serata su invito) TULIOXI live Tulioxi, piccolo segreto della scena elettronica italiana da ormai oltre un ventennio, si esibirà in 90 minuti di live-set dove padroneggerà l'uso di modulari anni 70 ed efetti. A cavallo tra nostalgia del passato ed una visionaria

Un programma di approfondimenti e chiacchiere sul mondo dell'arte contemporanea e non solo: ecco il programma dei talk della prima edizione di (un)fair! Di cosa si parla? Dagli appuntamenti dedicati al collezionismo di nuova generazione in collaborazione con Artrights, ad una giornata per esplorare i confini tra arte, architettura, design, comunicazione, ad una panoramica sull'arte contemporanea africana, ad un appuntamento giornaliero per parlare di sostenibilità,

Contemporary Art From Africa In collaborazione con Whitley Neill e AKKA Project. Whitley Neill porta ad (un)fair grazie alla collaborazione di AKKA Project una prospettiva su 4 giovani artisti africani: Rodrigo Mabunda (1985, Mozambico), Nwaneri Kelechi Charles (1994, Lagos), Cyrus Kabiru (1984, Nairobi), Pamela Enyonu (1985, Kampala). Scopri lo spazio in fiera e partecipa al talk di approfondimento con Lidija Kostic Khachatourian. AKKA Project è una galleria

A Dedicated Guide Percorri la fiera lasciandoti guidare dalla voce dei performer: dimentica le audioguide tradizionali dei musei, durante A DEDICATED GUIDE sarete accompagnati in una visita percettiva, una conversazione narrata, per scoprire la fiera da un'altra prospettiva. Quando: tutti giorni, senza prenotazione. Dove: richiedi all'Info Point i QR code per accedere alla lista di guide, metti le cuffiette, clicca play e cammina per la fiera. Durata: