(un)fair
Vuoi saperne di più?
scrivici
Would you like to know more?
write us
E : INFO@UN-FAIR.COM

 

Follow us

Search

ArtNoble gallery

  -    -  ArtNoble gallery

Orari

venerdì 1 aprile:  15.00 – 20.00 (vernissage aperto al pubblico)
sabato 2 aprile: 15.00 – 19.00
domenica 3 aprile: 15.00 – 19.00

Modalità di partecipazione

Libero accesso durante gli orari di apertura.
Per il vernissage di venerdì 1 aprile, prenotare scrivendo a: info@artnoble.co.uk
É gradita conferma di partecipazione al tour + workshop del sabato 2 aprile

ArtNoble gallery

è stata fondata da Matthew Noble a Milano nell’aprile del 2021 con l’obiettivo di fornire un programma interamente dedicato alla ricerca dei più talentuosi artisti emergenti. Il focus della galleria è quello di diventare un ponte catalizzatore tra l’Italia e il mercato internazionale dell’arte per creare sempre nuove intersezioni, nonché nuovi e continui incontri con i protagonisti emergenti dell’arte contemporanea. 

ArtNoble gallery si trova a Milano, nel quartiere post-industriale di Lambrate. Un ex magazzino, lo spazio di 180mq della galleria mantiene ancora gli elementi industriali originali ed è caratterizzato da una luce e un’atmosfera metafisica grazie alla presenza di una grande parete di vetro. 

 

Progetto

Durante questa iniziativa, ArtNoble gallery avrà in corso la mostra personale di Roberto Alfano (Lodi, 1981) intitolata “Miraggio Inferiore”, a cura di Piergiorgio Caserini.  

Nato a Lodi nel 1981, Roberto Alfano sviluppa interesse per l’arte a partire dalla prima metà degli anni Novanta affascinato dal fenomeno dell’arte urbana. In questo periodo realizza i suoi primi graffiti. Nel corso degli anni questa pratica si tramuterà in una passione ossessiva per il disegno e per la pittura. Le fonti primarie di ispirazione sono riconducibili alla cultura contemporanea underground, all’Art-Brut e alla pittura dei maestri francesi del post-impressionismo. Accanto all’attività produttiva ed espositiva l’artista si è formato nell’ambito dell’arte terapia clinica in qualità di esperto nella conduzione di laboratori artistico esperienziali e delle dinamiche delle espressioni artistiche in situazioni di disagio psicofisico e sociale.

In Miraggio Inferiore, Alfano indaga le tematiche legate al suo territorio natale, ovvero le lande industrializzate del sub-rurale per eccellenza, la Bassa Lodigiana, dove è cresciuto inondato dalla luce cangiante della pianura. Durante le settimane dell’allestimento, l’artista ha passato il suo tempo in galleria a riflettere e sognare quella luce cangiante. Ed è proprio per questo che Miraggio Inferiore vuole essere un’immagine o un ricordo che sembra a un primo sguardo ravanare con quel bucolico neorealista della corte cascinale, dei bambini che corrono nei campi, dei cani e delle passeggiate. 

Oltre a tenere la galleria aperta durante i giorni dell’evento collaterale alla fiera, l’artista e la galleria organizzano Sabato 2 aprile alle ore 15.00, un tour guidato della mostra con la possibilità per visitatori di partecipare ad un workshop dedicato ai bambini.